Il commercio di metalli preziosi di Abu Dhabi nel Q1 raggiunge i 5,42 miliardi di AED

ABU DHABI, 8 giugno 2020 (WAM) – Il valore del commercio di Abu Dhabi in metalli preziosi e pietre preziose è aumentato a 5,42 miliardi di AED entro il primo trimestre dell’anno 2020 in corso con un tasso del 34,4 percento rispetto allo stesso intervallo del 2019 è stimato a 4,03 miliardi di AED secondo l’Amministrazione generale delle dogane di Abu Dhabi.

Tale aumento del commercio di Abu Dhabi di metalli preziosi e pietre preziose è sostenuto da un aumento delle importazioni stimato a 2,19 miliardi di AED paragonabili a 514,55 milioni di AED nello stesso intervallo del 2019, ha dichiarato l’Amministrazione doganale in una nota lunedì.

Nel frattempo, il valore delle esportazioni è stato stimato a 3,10 miliardi di AED e la riesportazione è stata stimata a 131,08 milioni di AED.

Il commercio di Abu Dhabi in metalli preziosi e pietre preziose attraverso il porto, i porti aerei e terrestri dell’emirato riflette il crescente aumento delle attività economiche testimoniato da Abu Dhabi nonostante le attuali sfide che il mondo sta attraversando, ha continuato la dichiarazione.

“L’Amministrazione generale delle dogane di Abu Dhabi si preoccupa di intensificare i propri sforzi e adempiere ai propri doveri nel servire l’economia nazionale e la società e facilitare il movimento commerciale nei suoi centri doganali”, ha aggiunto.

Il commercio di pietre preziose per metalli preziosi rappresenta uno dei settori più importanti a sostegno degli sforzi per la diversificazione economica e la promozione del commercio estero non petrolifero di Abu Dhabi.

L’emirato di Abu Dhabi si è rivelato il centro principale di questo tipo di negoziazione, che dovrebbe essere testimone di una crescita notevole e di maggiori richieste nel prossimo intervallo, ciò che stabilisce la posizione di leader degli Emirati Arabi Uniti sulla mappa del commercio di metalli preziosi.

Fonte: https://www.wam.ae/it/details/1395302847165